Targa Ilex Scarpellini – Amico dell’anno 2010

L’Associazione Amici della Presolana ha tra le sue finalità quella di incentivare lo sviluppo di attività culturali e di tempo libero idonee a valorizzare la vita del territorio. Per ricordare la memoria dell’amico Ilex Scarpellini, socio fondatore e primo presidente dell’Associazione, è stata istituita la “Targa Ilex Scarpellini – Amico dell’anno” quale riconoscimento per una persona che operi sul territorio della Conca della Presolana secondo queste finalità.
La prima “Targa Ilex Scarpellini – amico dell’anno 2010” viene assegnata a Piera Sozzi e Biagio Piccardi, gestori della Casa della Foresta in località Castel Orsetto.
Questa la motivazione:
Per il loro impegno a difesa del patrimonio naturalistico e per il costante lavoro di divulgazione attraverso mostre, conferenze, percorsi di lettura alla conoscenza delle specie erbacee e del patrimonio forestale, con particolare riferimento alla biodiversità.
La Casa della Foresta, situata nella Foresta Val di Scalve, è di proprietà dell’ERSAF, Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste.
La Foresta Val di Scalve è una delle 20 Foreste di Lombardia che costituiscono una sorta di “parco diffuso” molto ricco di biodiversità; è questo un grande patrimonio verde di proprietà dei cittadini lombardi, sempre aperto a offrire svago, paesaggio, acqua, ossigeno, lavoro protezione, energia.
Le Foreste svolgono una serie di funzioni importantissime, di cui beneficia tutta la collettività.

  • Produzione di ossigeno e fissazione di anidride carbonica
  • Attenuazione dei cambiamenti climatici
  • Salvaguardia della biodiversità
  • Fornitura di legno e di energia rinnovabile
  • Protezione idrogeologica del territorio
  • Aspetto ricreativo e didattico
  • Equilibrio e benessere psicofisico
  • Occupazione per le genti di montagna

 

Anche alla Casa della Foresta di Castel Orsetto, la Regione Lombardia e l’Ersaf organizzano da alcuni anni il progetto Foreste da Vivere per sensibilizzare il pubblico ad una confidenza con la natura attraverso l’esperienza diretta. L’ingresso alla Casa è gratuito e le offerte dei visitatori vanno a sostegno del progetto “All’ombra della Pace, Alberi per la Vita” che il gruppo Africa Valle di Scalve sta sviluppando in Eritrea con microprogetti di agro forestazione.